ColorCert: domande frequenti

I workflow del packaging sono complessi, spesso coinvolgono più proprietari di marchi, studi di design, professionisti del pre-media e aziende produttrici di lastre e inchiostri. E tutte queste parti immettono elementi nel workflow di produzione. Ottenere la precisione e l’uniformità dei colori e della stampa, di conseguenza, può risultare difficile. ColorCert semplifica la comunicazione del colore fra tutti gli operatori coinvolti, interni ed esterni. Prestampa, sala inchiostri, controllo dei processi di produzione... ColorCert vi aiuta a gestire con precisione le specifiche di stampa e del colore in ogni fase, riunendo i tradizionali gruppi di informazioni in un unico workflow condiviso.

Queste sono le domande più frequenti:

  1. ColorcertChe cos’è ColorCert?
    ColorCert è una soluzione modulare per il controllo qualità e il controllo statistico dei processi che contribuisce a garantire l’elevato livello di qualità dei colori necessario nel settore degli imballaggi. Utilizzatela per specificare, comunicare, controllare e ottimizzare la qualità cromatica in tutto il workflow del colore, in un unico stabilimento o in sedi sparse nel pianeta. Questo workflow di “stampa con dati numerici” elimina la soggettività dalla valutazione visiva e contribuisce a migliorare l’efficienza delle attività, per ridurre sprechi e rilavorazioni e rimanere competitivi.

  2. ColorCert è soltanto uno strumento per la gestione della filiera di produzione del marchio?
    No. Per le aziende, la piattaforma ColorCert rappresenta un metodo efficace per mantenere l’uniformità di stampe e imballaggi, ma per gli stampatori può essere utilizzata come efficiente strumento interno per gestire i workflow di controllo dei processi e della qualità. ColorCert è uno strumento prezioso sia per il marchio che per lo stampatore.

  3. Gli stampatori possono utilizzare ColorCert nei loro quotidiani workflow di controllo dei processi?
    Sì. ColorCert è essenzialmente concentrato sul flusso di produzione della stampa, in modo da comunicare con chiarezza le esigenze di colore e stampa a tutte le parti (Prestampa -> Formulazione dell’inchiostro -> Sala stampa -> Miglioramento dei processi). L’impiego di differenti strumenti per ambiente desktop permette alle organizzazioni di utilizzare moduli semplici e intuitivi, dedicati a ciascuna fase del workflow.

  4. Non sono uno stampatore con elevatissimi volumi di produzione e non rientro in un programma di proprietari di marchi; in che modo posso trarre vantaggio da un server Scorecard?
    Il server ScoreCard vi permette di rilevare e gestire l’andamento delle tendenze in fatto di qualità. Queste informazioni sono fondamentali per il miglioramento dei processi e per affrontare i reclami dei clienti. I dati sono in grado di migliorare l’efficienza dell’attività, e il coinvolgimento del cliente nel report di qualità può convalidare le vostre prestazioni. Proponiamo due opzioni di server Scorecard a seconda del budget e dell’ambito di implementazione specifici.

  5. ColorCert è uno strumento per il controllo dei processi?
    Sì. ColorCert PressRoom Tools sono strumenti appositamente sviluppati per il controllo dei processi nella macchina da stampa. Il workflow ColorCert permette di comunicare con chiarezza le esatte aspettative in materia di colore, ingrossamento del punto, tolleranze e altre caratteristiche di stampa. Grazie a questa chiarezza, e a un’interfaccia che garantisce un eccellente feedback all’operatore della macchina da stampa, gli operatori possono dedicare meno tempo a capire come stampare un determinato prodotto e, invece, più tempo a impostare la macchina per la “stampa con dati numerici”.

  6. ColorCert è uno strumento di controllo qualità per l’analisi statistica?
    Dipende. ColorCert propone molti strumenti per semplificare l’analisi dei tradizionali dati per il controllo statistico dei processi. Sono compresi la visualizzazione delle tendenze in ColorCert Manager, e l’andamento e l’analisi riguardanti il livello di conseguimento della specifica di stampa nel server ScoreCard. Questi dati assistono i converter nelle aree del loro workflow che vanno migliorate e rilevano l’efficacia di tali miglioramenti nel tempo. Se il vostro workflow richiede un livello dettagliato di analisi e speciali formule colorimetriche, vi raccomandiamo di valutare sia IQC che ColorCert per trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

  7. ColorCert è soltanto una soluzione di reporting/ScoreCard?
    No. ColorCert è una piattaforma che comprende un server ScoreCard. Lo scopo principale di ColorCert è di fornire un efficace feedback in tempo reale al personale di prestampa, sala inchiostri e sala stampa, sul livello di conseguimento delle aspettative di un lavoro. ColorCert è uno strumento unico in quanto ogni partecipante al workflow è coinvolto con dati ScoreCard in tempo reale definiti direttamente nei moduli che si stanno utilizzando. In questo modo, tutti i partecipanti al workflow possono incidere proattivamente sulla qualità/valutazione finale di un lavoro. Il server ScoreCard permette la tracciabilità e la valutazione dello stato effettivo del workflow e fornisce analisi approfondite delle aree da migliorare.

  8. ColorCert è una soluzione basata soltanto sul cloud?
    No. La piattaforma ColorCert contiene tre componenti principali: Interactive Desktop Tools, ScoreCard Server e Repository Server. I due server sono soluzioni basate sul cloud organizzate da X-Rite in un ambiente ad elevata sicurezza. Gli strumenti desktop sono applicazioni client.

  9. Qual è l’unicità del sistema di valutazione ColorCert?
    L’approccio ColorCert, semplicemente, vi permette di creare una specifica concordata comprendente standard cromatici, ingrossamento del punto e tolleranze, e fornisce un numero che indica il vostro livello di conformità a tale specifica. L’algoritmo dinamico di valutazione di ColorCert si basa direttamente su tolleranze e target singoli, e riferisce sul livello di conseguimento. Altri metodi applicano una ponderazione artificiale in differenti categorie, ma questo significa distogliere l’attenzione dai target e dalle tolleranze per ottenere una valutazione.

  10. La mia azienda è molto decentrata e non condivide i lavori; posso ricavare vantaggi da ColorCert Repository Server?
    Repository Server è il componente database di ColorCert. Vi permette di centralizzare in un’unica postazione tutte le risorse del colore e altri file correlati. Migliora inoltre l’esperienza dell’utente poiché tutti i file sono disponibili direttamente nell’applicazione ColorCert e sono sempre aggiornati. Questo server elimina la necessità di navigare e gestire complicate strutture a cartella.


Per maggiori informazioni, o per parlare con uno specialista in applicazioni di X-Rite, completate il modulo a lato.

Contatta un esperto del colore

cta-bubble

* = Obbligatorio

Obbligatorio
Obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
In questo campo vanno inseriti solo numeri
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio

Domande? Vi serve un preventivo? Contattateci(888) 800-9580