Trovare una base comune per la comunicazione del colore


Da uno studio recente risulta che il 51% dei proprietari di marchi hanno problemi cromatici che costano all’azienda 50.000 $ o più all’anno!

Per gli stampatori e i converter del settore degli imballaggi può essere difficile soddisfare le aspettative dei proprietari di marchi. Ogni persona percepisce il colore in un modo diverso e, inoltre, le parti in causa ricorrono a svariati modi per specificare, misurare e comunicare il colore. Nella produzione, il colore varia a seconda della tecnologia di stampa, del sistema di inchiostrazione e dei substrati utilizzati. Questi elementi possono variare da un impianto all’altro della filiera, rendendo ancor più difficile ottenere l’uniformità cromatica.

Ecco 5 modi per migliorare il processo teso a ottenere il colore come lo avete immaginato:

  1. guida Pantone gamma cromatica estesaUtilizzare campioni fisici come i nuovi cataloghi Pantone per trarre ispirazione e per comunicare il colore con i clienti sin dalle prime fasi del processo di progettazione e specifica. Utilizzare drawdown digitali per garantire l’uniformità una volta finalizzati i colori.

  2. eXactAccertarsi che tutti gli strumenti di misurazione del colore, anche quelli dei clienti, siano adeguatamente calibrati. In mancanza di una corretta calibrazione, gli strumenti non possono fornire dati precisi e uniformi! Persino se voi e i vostri clienti utilizzate strumenti differenti – per esempio eXact di X-Rite e i1Pro 2 – una corretta calibrazione permette di ottenere misurazioni strettamente allineate.

  3. Comunicare il colore in maniera digitale con PantoneLIVE, tenendo conto della tecnologia di stampa, degli inchiostri e dei substrati che saranno utilizzati per il prodotto finale.

  4. Accertarsi che i colori specificati siano effettivamente realizzabili in produzione. L’impiego degli standard dipendenti PantoneLIVE per comunicare il colore mediante dati spettrali standard garantisce che tutte le parti utilizzino un linguaggio cromatico comune, nell’impianto e in ogni altro sito nel pianeta.

  5. Valutare sempre le prove e la produzione in condizioni di illuminazione controllata, ricorrendo a una cabina di illuminazione come Judge QC di X-Rite. Nei settori stampa e packaging, di norma occorre utilizzare una cabina di illuminazione conforme agli standard di luce diurna D50. Collocando gli adesivi indicatore di illuminazione Pantone D50 sulle prove e sui campioni di produzione potete determinare rapidamente se le condizioni di illuminazione sono adeguate.

  6. Guida all’illuminazione: Scelta dell’illuminazione adatta alla valutazione del colore

Avete altre domande o vi serve consulenza sulle modalità di implementazione di queste raccomandazioni?

I nostri esperti del colore sono a vostra disposizione per aiutarvi. Contattateci oggi stesso!

Contatta un esperto del colore

cta-bubble

* = Obbligatorio

Obbligatorio
Obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
In questo campo vanno inseriti solo numeri
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio
Obbligatorio

Domande? Vi serve un preventivo? Contattateci(888) 800-9580