Apache Log4j2 Response Per i dettagli clicca qui

Come dimezzare i tempi di produzione con un programma per il colore digitale nel tessile

I coloristi del settore moda e abbigliamento possono ottenere l'approvazione della prova colore più velocemente e con maggiore efficienza. Al tempo stesso possono ridurre significativamente l’impatto dell’industria tessile sull’ambiente, utilizzando più strumenti digitali per specificare e comunicare il colore nell’ambito del loro programma specifico.

Le sfide

I coloristi, in quanto coordinatori dell’intera gamma di colori in tutta la filiera di produzione tessile, devono affrontare diverse sfide:

  1. I designer presentano idee basate sulle tendenze della moda che non tengono realmente conto della fattibilità cromatica; la maggior parte dei brand owner non dispone però del budget necessario per realizzare tutti i colori trendy presentati sulle passerelle di Parigi e New York.
  2. La fattibilità cromatica varia in base ai supporti solidi misti utilizzati dai diversi fornitori, e di conseguenza per ogni nuovo colore occorrono prove di laboratorio (lab dip) valide per l’intera filiera di produzione. La spedizione di campioni fisici o l’invio di rappresentanti nel mondo, per riesaminare i colori, richiede molto tempo e denaro; inoltre, le ripetute procedure di tintura contribuiscono all’inquinamento atmosferico e idrico.
  3. La spinta verso la fast fashion e la maggiore richiesta di prassi sostenibili da parte dei consumatori obbligano i coloristi a lavorare secondo modalità sempre più rapide e smart.

La soluzione

I coloristi, utilizzando i dati cromatici digitali degli spettrofotometri calibrati e caratterizzati da un rigoroso accordo inter-strumentale, e dei software per la formulazione e il controllo qualità, sono in grado di gestire molto più rapidamente e nella sua totalità un colore tessile, dall’ideazione alla formulazione; a tal fine, molto spesso, ricorrono a un solo ciclo di prove di laboratorio.

I risultati

L’introduzione dei dati spettrali e della digitalizzazione cromatica nel workflow completo, dal design alla produzione, permette ai coloristi di far approvare il colore più rapidamente e con maggiore efficienza.

Come funziona

Il processo inizia con un database digitale di palette di colori aziendali approvati per definire in modo chiaro le specifiche tecniche e di aspetto di ciascun supporto, come il cotone, il nylon e il poliestere. Il colorista comunica i dati cromatici digitali e una tolleranza accettabile ai fornitori, e questi inseriscono i dati digitali nell’apposito software per calcolare rapidamente una formulazione accurata. Dopo aver effettuato la tintura su un campione di tessuto, il fornitore lo misura con lo spettrofotometro per assicurarsi che rientri nei limiti di tolleranza indicati nello standard aziendale, quindi invia al colorista una prova fisica di laboratorio in modo che possa esaminarla.

Il colorista misura la prova di laboratorio e inserisce i dati cromatici nel software di controllo qualità per confrontarli con le specifiche digitali del colore e prendere decisioni provvisorie in merito al metamerismo. Se la prova di laboratorio rientra nei limiti di tolleranza e vi è corrispondenza visiva con gli altri componenti, il fornitore ottiene il via libera per iniziare la produzione. In caso contrario, il colorista può fornire una specifica indicazione L*a*b* per rettificare il colore, e persino creare report di controllo qualità per aiutare i fornitori a migliorare i processi operativi. 

Prodotti descritti

PantoneLIVE - Plastics, Coatings, Texiles

 

PantoneLIVE Production – Plastic, Coatings and Textile

Database basato sul cloud che offre accesso istantaneo ai colori spettrali e alle palette aziendali per le applicazioni su cotone, nylon e poliestere. Questi standard sono utilizzabili nelle fasi di design, formulazione e controllo qualità. 

  

Ci7860

 

Ci7800 or Ci7860

Spettrofotometri da banco a sfera con i migliori livelli di ripetibilità e accordo inter-strumentale a disposizione, per acquisire dati cromatici precisi e generare standard cromatici digitali accurati.

 

Netprofiler 3

 

NetProfiler

Software di controllo qualità per garantire che tutti gli strumenti, sia in sede che fuori, funzionino in base alle specifiche e che le loro misurazioni rientrino nelle tolleranze.

 

Color iMatch

 

Color iMatch

Software di formulazione che dimezza i tempi di realizzazione delle corrispondenze iniziali e delle procedure di rettifica, e identifica modalità per riutilizzare materiali di recupero e migliorare così la sostenibilità del processo di formulazione.

 

Color iQC

 

Color iQC Professional

Software che verifica la qualità e l’uniformità del colore e genera report sulle prestazioni dei dati cromatici per valutare in tempo reale la qualità della produzione. 

 

 

Ottenere colori vincenti

Per rimanere competitive nel settore tessile, le aziende di abbigliamento devono accelerare i tempi di immissione sul mercato, colmare il divario fra arte e scienza del design e dominare il colore digitale. La gestione digitale del colore, applicata in tutte le fasi dei processi di design, formulazione e controllo qualità, rappresenta un modo ottimale per produrre colori accurati e ridurre l’impronta ecologica del settore tessile.

Domande? Vi serve un preventivo? Contattateci(888) 800-9580